BONUS CASA 2018 - RISTRUTTURAZIONE ENERGIA E SISMA

26-02-2018

Prorogate fino al 31 dicembre 2018 le detrazioni d'imposta del 50% riservate ai contribuenti Irpef per le spese sostenute per lavori di ristrutturazione edilizia su immobili residenziali. La detrazione, ripartita in 10 quote annuali, si può applicare sino a un massimo di € 96.000 per unità per opere che riguardino oltre a restauro, risanamento e ristrutturazione anche l'eliminazione di barriere architettoniche e cablature degli edifici. 

Per chi ha iniziato lavori di ristrutturazione dal primo gennaio 2017 inoltre c'è la possibilità di usufruire di una detrazione del 50% su una spesa massima di € 10.000 per l'acquisto di mobili ed elettrodomestci di classe non inferiore alla A+. Naturalmente la data di inizio lavori deve precedere quella in cui si acquistano i mobili in oggetto. 

Fra le novità invece ecco il Bonus Verde, che prevede il recupero del 36% per una spesa massima di € 5.000 per lavori di sistemazione a verde, impianti di irrigazione, copertura a verde e giardini pensili. 

Confermato anche il Bonus Energia per detrazioni fra il 50% e il 65% e il Sisma Bonus rivolto sia a persone fisiche sia alle società legato alle spese sostenute per l'adozione di misure antistismiche su edifici, sia residenziali sia produttivi, che ricadono nelle zone sismiche 1, 2 e 3. 

Vi è inoltre la possibilità di combinare bonus Sisma con Energia per interventi su parti comuni di edifici condominiali nelle zone sismiche 1, 2 e 3 che abbinino alla riduzione del rischio sismico una effettiva riqualificazione energetica. 

Possibilità di cedere il credito per Eco Bonus e Sisma Bonus e utilizzo del credito d'imposta in compensazione da parte del cessionario.